Home » crescita personale

Comincia col credere in te… (4/4)

27 dicembre 2009 3 Commenti
Ascolta con webReader

Coaching e Crescita personale: il potere di credere in se stessi migliora la qualità della vita.


Nelle email ricevute in seguito ai precedenti articoli Comincia col credere in te…”,  qualcuno ha chiesto di chiarire il concetto di “obiettivo”.

 Cosa chiedere per me? Come chiedere? A chi chiedere?

Questi sono, grandi linee, i contenuti delle email ricevute.

Molte persone sanno che potrebbero avere di più dalla vita, ma quando pensano di iniziare un percorso “nuovo”… stranamente si bloccano.

La prima cosa che potrebbe accadere quando ti dirai “voglio di più”, “voglio stabilire cosa ottenere dalla mia vita” o  “voglio identificare un mio obiettivo per il futuro” sarà sentire dentro la tua mente frasi del tipo: “Ma chi me lo fa fare a stare qui a scrivere queste sciocchezze?” , “Tutto questo non ha senso”, “E’ troppo difficile per me”, “Io non ho tempo…” e molti dei pensieri che affioreranno, apparterranno a voci provenienti dall’infanzia, “voci” dei tuoi genitori o altri che ti hanno particolarmente influenzato nel farti sentire che “da grande non avresti combinato niente di buono!”.

In genere inoltre si tende a pensare per “compartimenti”. Cioè ti dici: “voglio essere più sereno”.Voglio una vita migliore“. Ma questo è troppo generico.

Anche se non stai seguendo l’intero processo di miglioramento che offre su questo argomento Yes Coaching (nel Modulo n. 2 di “Sono felice che tu sia felice che io sia felice… a prescindere!”) , prova a pensare a ciò che desideri in dettaglio, senza dividere il “voglio avere più soldi“, dal “voglio avere una vita sana” o “una vita affettiva serena”.

Mi spiego meglio: potresti dire di te che sarai perfettamente soddisfatto avendo tanti soldi ma triste e solo? Ricco ma ammalato? Certo che no!

 Guarda le tue dita. Ogni dito ha un nome proprio e a te sembra che ogni dito sia separato dagli altri, ma ogni dito è attaccato ad un’unica mano. Se un dito si fa un taglietto e la zona si infiamma, tutta la mano ne soffre. Tu hai difficoltà ad usare al meglio la tua mano. Allo stesso modo se tu pensi di avere più soldi e ti soffermi solo su quel dettaglio, rischi di focalizzarti solo su un aspetto della tua vita e non sei consapevole che il vero obiettivo potrebbe essere quello di desiderare per te un’armonia globale nella tua vita. Spesso invece non siamo consapevoli della globalità, dell’insieme di una visione della nostra vita.

Quando decidi di pianificare progetti, azioni per il tuo futuro potresti pensare a te come alle dita di una mano: ognuno è attaccato all’altro.

Nel tuo progetto inserisci la serenità globale e pensa in grande!

Immagina che nella tua vita ci sia la serenità economica e affettiva, una buona salute, buone relazioni interpersonali, equilibrio personale, crescita interiore.

Pensa che ci sia equilibrio globale, che tutto sia in armonia nella tua vita professionale e personale.

Ad esempio, se vuoi guadagnare di più, in genere ti dici: “non voglio più vivere con pochi soldi”.  L’obiettivo, così formulato, non sarebbe di aiuto.

Desidera invece che le persone abbiano bisogno della tua professionalità e che tu possa dare loro un vero contributo. Desidera di poter guadagnare quel denaro per condividerlo con gioia con la tua famiglia, mentre vivi con serenità gli eventi che la vita ti pone sul cammino. Qualunque essi siano. Perché ogni evento che accade sia comunque un’opportunità di crescita.
Desidera di contribuire con parte del denaro che riceverai al sostegno di qualcun altro che non ha avuto la tua stessa fortuna, non solo perchè abbia per un momento un pezzo di pane in più, ma che impari come procurarselo onestamente.

In sintesi:  “Desidera desideri” a vantaggio di tutti o meglio “win-win”, dove tutti siano vincenti.

E poi aspetta che si realizzino con una certezza incrollabile, pensa che non possa essere altrimenti.

Desidera sempre di avere tutto insieme. Non solo un dito, ma tutta la mano.  Non può esistere un’area della tua vita senza l’altra, per avere felicità.

E forse in futuro, sarai consapevole di non poter avere nulla di nuovo senza sentire, prima, di essere già felice dentro. Piuttosto che aspettare che le cose si realizzino, per poi dirti che “solo allora sarai felice”, chissà…. se tu fossi felice da dentro già ora, forse le cose potrebbero iniziare a realizzarsi con più facilità:-)!!

E so bene che la tua domanda successiva sarà: “MA COME SI FA?????”

Inizia per ora solo con il prendere un foglio, una penna e porti domande, alle quali puoi iniziare a dare risposte.

– Cosa posso desiderare per il mio futuro?

– Quante cose ho già nella mia vita?

Quali decisioni posso prendere a vantaggio di azioni da intraprendere nel mio futuro?

 – Che persona voglio essere?

– Cosa desidero realmente fare?

…e buon inizio di lavoro verso un tuo futuro più sereno!

Ricorda: se, quando sali su un taxi, non decidi dove vuoi che ti porti il taxi, come puoi pensare che l’autista ti faccia arrivare alla destinazione da te desiderata?

 

Alessandra Vicario per Yes Coaching

3 Comments »

  • Veronica said:

    Ho trovato utile seguire questa traccia. Come una mappa del tesoro, piano piano rispondendo alle domande poste, ho trovato alcuni spunti interessanti! Suggerisco ad altri di provare!!!!

  • Federico said:

    Ora è più chiaro. Ogni argomento che leggo qui mi dà un po’ per volta la sensazione di dove andare e come.

Leave your response!

Add your comment below, or trackback from your own site. You can also subscribe to these comments via RSS.

Be nice. Keep it clean. Stay on topic. No spam.

You can use these tags:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

This is a Gravatar-enabled weblog. To get your own globally-recognized-avatar, please register at Gravatar.